• Law Office
    Studio Legale

    CH-3600 Thun

Svolgiamo attività forensi e mediative.

Le norme professionali

I doveri professionali dell'avvocato sono stabiliti da norme cantonali e federali in modo più rigoroso che altra professione. Per esempio l'avvocato:

– deve evitare conflitti d'interessi (un esempio: non può accettare un mandato contro un suo cliente),
– non può accettare cause chiaramente temerarie,
– non può usare mezzi di difesa che non sono ammessi dalla legge.

Il segreto professionale

Un altra regola riguarda il segreto professionale, nei riguardi del cliente invero permette ad ogni persona di confidarsi con il proprio legale senza dubbi né riserve. L'obbligo di mantenere il silenzio sussiste sia nei confronti di privati, che nei confronti delle autorità. Il segreto professionale è più rigoroso di quello imposto ad altri professionisti come, ad esempio, i banchieri.

Controllo disciplinare

Gli avvocati sono sottoposti a severo controllo disciplinare da parte delle autorità cantonali affinché essi rispettino le norme professionali. In casi particolarmente gravi dette autorità possono proibire all'avvocato di continuare ad esercitare la professione.

L'onorario

Il lavoro dell'avvocato viene remunerato con l'onorario. Esso è stabilito da tariffe cantonali. Determinanti sono per lo più il tempo impiegato e il valore litigioso, nonché l'urgenza e l'importanza del caso. Le norme deontologiche prescrivono all'avvocato di chiedere all'inizio di ogni mandato dei fondi spese. Le spese generali di uno studio legale superano il 50% dell'onorario. Infatti l'avvocato oltre all'affitto ed alle spese deve pagare salari e oneri sociali come ogni datore di lavoro.

Avv. Claudio Chiandusso, Avvocato e Mediatore FSA, Thun Svizzera